Migliaccio (torta di semolino)

Migliaccio (torta di semolino)

Migliaccio (torta di semolino)

Migliaccio (torta di semolino)

Il Migliaccio o Torta di semolino è un dolce “povero ma ricco” che  viene preparato con ingredienti semplici e presenti in ogni dispensa casalinga,  semolino, ricotta, uova fresche, latte e aromi  naturali, niente di più!  Vale il principio che le cose semplici non sono mai banali e che necessitano maggiormente di qualità  nella scelta degli ingredienti  e cura nella preparazione.

Il Migliaccio stupisce grandi e piccini con la  sua morbidezza e delicatezza e può diventare  una piacevole coccola per tutte le età e occasioni.

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro

Semolino gr. 180

Latte intero  1\2 l

acqua gr. 1\2 l

burro gr. 30

ricotta gr. 350

4 uova intere

gr. 250 zucchero semolato

Scorza grattugiata di arancia o limone

semi di un baccello di vaniglia

Procedimento

In un pentolino unire acqua latte, burro e la bacca di vaniglia privata dei semi, portare ad ebollizione e poi versare a pioggia il semolino, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Cuocere per circa 7-8 minuti a fuoco basso, porre attenzione affinché non si attacchi al fondo.

Togliere dal fuoco e fare raffreddare. Intanto in una ciotola abbastanza capiente montare con le fruste elettriche le uova con lo zucchero, continuare finche non saranno chiare e spumose, aggiungere la ricotta e gli aromi del migliaccio, arancia e vaniglia, sempre con l’aiuto delle fruste.

Inserire poi, un cucchiaio per volta, il semolino cotto e raffreddato e farlo amalgamare al composto di uovo e ricotta. Usare ancora le fruste elettriche a bassa velocità perché è necessario ottenere una crema liscia e senza grumi. Continuare finché non avremo unito tutto il semolino del migliaccio.

Imburrare la teglia e rivestirla di carta da forno sul fondo e ai lati, facendola aderire bene su tutta la superficie della tortiera. Versarci tutto il composto di semolino livellandolo bene.

 

Cuocere in forno già caldo per circa un’ora a 180 gradi. Sfornare e fare raffreddare completamente il migliaccio. Questo dolce va gustato dopo qualche ora, anche il giorno dopo, per far sì che i sapori, gli aromi naturali e possano sprigionarsi al meglio della della degustazione.

 

Migliaccio (torta di semolino)